PROSSIMA QUASI VACANZA!

Ciao a tutte/i!

Allora, sono super super super entusiasta al solo pensiero di partire tra 13 giorni!!

Ritorno in Galles a trovare il mio ragazzo, non è previsto niente di particolare.

La mia idea è di fare una quasi vacanza da tutto questo stress dovuto a studio-tirocinio-studio-lavoro-studio. I miei programmi sono brevi ma intensi: sfondarmi con Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco (sono all’ultimo libro uscito, poco prima della metà e vorrei tornare da questa quasi vacanza col libro quasi terminato; dico quasi perché devo tenermi qualche capitolo da leggere in aereo ahahahaha), sfondarmi con qualche telefilm (penso Hannibal perché sono ferma alla II stagiona, mannaggia a me! sempre se non me la faccio sotto a guardarlo da sola in una casa pressoché sconosciuta fonte di millemilainfiniti suoni oscuri) e magari registrare un video che pubblicherò nel duemilaecrediciquandotrovoiltempo.

Ah. Dimenticavo.

Magari qualcosina la studio.

La cosa che più mi eccita è l’idea di andare al mare. Ebbene sì. MARE.

Probabilmente quest’anno l’unico mare che vedrò sarà il mare inglese o mmmh gallese, no, inglese. Quindi sì, ecco, io un costume me lo porto anche via (se mi ricordo) ma SE troviamo bel tempo, non è detto che la temperatura sia ideale da mettersi a prendere il sole. Poi, io ve lo dico, a me andrebbe bene anche passare una semplice and easy giornata al mare a camminare sulla sabbia (anzi, probabilmente sui sassi) e bo, fare un picnic o qualcosa del genere. Tanto ormai l’estate la passerò da donna pallida tipo non-morto (con gli occhi azzurri sarei figa, lo so) per cui una giornata di sole non mi cambierebbe la vita, tanto meno la tonalità dell’epidermide. Già. Evviva.

Ah. Dimenticavo.

Spero ci sia un posto chiamato BAGNO o WC o TOILETTE, lì, nel mare ingallese. (L’avete capita??? Give me five bro & sista!)

Indi per cui raga (yeah mi sento molto 15enne in questo momento, al contrario dell’ultima volta in cui mi sentivo molto vecchia..HO PROBLEMI. LO SO.) sono troppo felice. Felicità che finirà nel momento in cui dovrò prendere l’aereo perché me la faccio sotto (evitiamo termini poco consoni) ogni qualvolta io debba prendere un oggetto non identificato da sola. Ma questa è un’altra storia!

Un saluto a tutti i non-morti come me.

erigibbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *